Close

Winparenting, Sostegno alla Genitorialità

La nascita di un figlio è uno dei momenti più importanti e lieti della vita: eppure, nel caso in cui i neogenitori siano lavoratori, essa può accompagnarsi ad ostacoli o sfide cui mamme e papà troppo spesso rispondono con l’abbandono del posto di lavoro.
Un trend che in Italia è tristemente noto: secondo i dati dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, nel Belpaese nel 2016 il 78% delle richieste di dimissioni ha riguardato le lavoratrici madri, e ben il 40% delle domande è stato motivato dalla difficoltà di conciliare il lavoro con le esigenze di cura dei figli, con un balzo del +44% rispetto al 2015. Crescono anche le dimissioni riferite ai lavoratori padri (+34% rispetto al 2015), fenomeno che pur essendo nei valori assoluti decisamente più limitato (7.560 casi), dimostra che la questione interessa la coppia a 360 gradi.
È un problema culturale ancor prima che numerico. I genitori lavoratori non riescono a conciliare serenamente vita familiare e vita lavorativa, mentre le imprese continuano a vedere il congedo parentale come un peso. Con il risultato che entrambe le parti perdono opportunità: quella di lavorare e realizzarsi, i primi, e quella di contare nel lungo periodo su personale qualificato e soddisfatto, le seconde.

 

Winparenting, la cultura della genitorialità secondo Barilla

Barilla, coerentemente con la sua missione Buono Per Te e con le iniziative a vantaggio di Diversità e Inclusione in azienda, è sempre più attiva nel modificare questa errata percezione promuovendo iniziative che mirano a rovesciare completamente l’approccio: la genitorialità non è un limite ma, anzi, è una vera e propria occasione di crescita per i dipendenti e per l’azienda intera.
Questa precisa convinzione ha recentemente portato Barilla a lanciare il progetto pilota Winparenting, legato all’adozione di MAAM (Maternity As A Master), ovvero un percorso digitale di formazione per l’apprendimento di competenze soft. Il metodo MAAM trasforma la quotidianità della vita delle persone in una vera e propria “palestra di formazione” sempre fruibile, che accompagna i futuri genitori lungo un percorso che va dalla preparazione al congedo, attraverso la gestione del periodo di assenza, fino a giungere alla definizione di una nuova sinergia vita-lavoro dopo il congedo. Accanto a MAAM sono previste sessioni di coaching individuale e di gruppo per le mamme che rientrano, diverse possibilità di usufruire dello smart working e un percorso formativo per i capi per accogliere meglio le loro persone in un momento così trasformazionale e sfidante.
Con Winparenting, in sostanza, Barilla si impegna attivamente a creare una cultura comune della genitorialità in azienda e valorizzare nuove energie e competenze, innescando un circolo virtuoso che crei benessere per le persone e valore per l’azienda. “Sono fermamente convinta che la genitorialità sia una metafora della leadership” – spiega Alessandra Stasi, Responsabile Talent & People Development del Gruppo Barilla. La natura ci mette a disposizione una palestra straordinaria per sviluppare competenze che ci servono anche in azienda. Credo che la genitorialità sia una straordinaria occasione di crescita che genera nuova energia e nuove competenze come la capacità di problem solving, l’ascolto, strategie motivazionali come il rinforzo positivo, Delega, Visione a lungo termine, far crescere gli altri, organizzazione. Come individui e come azienda possiamo e dobbiamo trasformare le competenze genitoriali in competenze di leadership e viceversa”.
Con Winparenting, Barilla muove un deciso passo verso il miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia dei suoi metodi di lavoro e accelera sul quel cruciale cambio di paradigma culturale necessario a trasformare fasi delicate della vita in opportunità positive per le persone e per l’impresa.
Winparenting è, infine, testimonianza della profonda volontà di innovare continuamente non solo le tecniche, le tecnologie e i prodotti Barilla ma anche i suoi processi organizzativi interni: le persone sono il vero cuore dell’azienda, valore e forza dell’impresa emiliana. Ascoltarle e sostenerle è l’unica cosa giusta da fare.
 
Per saperne di più:
“Buono per Te” inizia dall’attenzione per i propri dipendenti: Barilla in prima linea nel “People Care”
Il cambiamento che parte dal basso, ERG’s (Employee Resource Groups): ecco i gruppi di dipendenti Barilla che promuovono la diversità e l’inclusione in azienda
 

CLOSE