Close

Sostenibilità, innovazione e alta qualità: lo stabilimento di Marcianise festeggia 50 anni da “record”

L’agricoltura sostenibile è la chiave per garantire qualità alimentare e salute alle generazioni future nel rispetto delle economie e dell’ambiente. Realizzarla, difatti, è uno dei principali obiettivi contenuti nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, un grande programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU, tra cui l’Italia.
Secondo i recenti dati contenuti nel rapporto 2018 dell’ASviS, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, se l’Italia ad oggi sconta un forte ritardo nel raggiungimento di molti obiettivi del programma, lo stesso non vale per l’agricoltura sostenibile, su cui imprese e istituzioni puntano sempre di più.
Una buona prassi, da rafforzare nel tempo, che fa il paio con un’altra notizia incoraggiante: secondo l’ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare), il settore agroalimentare italiano regge la crisi meglio di altre piazze europee. La riduzione del numero degli addetti negli ultimi 10 anni è di portata inferiore (-6,7% a fronte del -17,5% in media nella UE) e si è arrestata a partire dal 2013, recuperando persino il 3% negli ultimi 5 anni.
Questi dati indicano come l’agroalimentare sarà sempre più centrale nelle dinamiche di sviluppo economico e sociale degli Stati. Inoltre, indicano come sarà sempre più importante la realizzazione di un’agricoltura sostenibile, incentrata sull’adozione di modelli volti alla produzione di cibo sano e di qualità, anche grazie alle nuove tecnologie; al rispetto dell’ambiente, grazie anche al potenziamento tecnico dell’efficienza produttiva; in sintonia con i contesti economico-sociali, dei quali devono contribuire a sostenere lo sviluppo.
In sostanza: persone, salute, ambiente e tecnologie, i pilastri su cui Barilla punta da sempre, promuovendo iniziative e costruendo luoghi “simbolo” come lo storico Stabilimento di Marcianise a Caserta, in cui l’attenzione per la qualità dei prodotti si coniuga con lavoro, efficienza, qualità e innovazione.

Lo Stabilimento di Marcianise festeggia 50 anni di successi

Costruito nel 1968 e acquistato dal Gruppo Barilla nel 1972, lo Stabilimento di Marcianise è oggi il principale polo mondiale della produzione di paste di semola speciali e festeggia 50 anni di attività con numeri record: non solo 10 linee produttive e 140 dipendenti ma una produzione prevista per il 2018 pari a 99.300 tonnellate di pasta a marchio Barilla, Voiello e Academia Barilla, ovvero 700.000 confezioni di pasta al giorno per 130 prodotti diversi.
Lo stabilimento in provincia di Caserta è una struttura di eccellenza almeno per due ordini di motivi.
Il primo è legato al suo essere impianto in prima linea nella lotta agli sprechi ambientali: dal 2010 ad oggi ha registrato una riduzione dei consumi di acqua per tonnellata di prodotto di oltre il 36%, una diminuzione del 23% delle emissioni di CO2e, contestualmente, un aumento della percentuale del riciclo dei rifiuti generati fino al 90%.
Il secondo motivo ha direttamente a che fare con l’attenzione di Barilla all’uso di materie prime di qualità che ha portato l’azienda a produrre proprio a Marcianise l’iconica Pasta Voiello a base di grano Aureo, 100% italiano.
 
Pasta Voiello e grano aureo: alta qualità e rispetto per l’ambiente

La pasta dello storico marchio di Torre Annunziata nato nel 1879 e acquistato da Barilla nel 1973, è una vera eccellenza: è prodotto solo ed esclusivamente con grano duro Aureo, una varietà di grano 100% italiano che per l’alto contenuto proteico (ben 15,5%, su un range che va da un minimo di 12 al un massimo di 15) e la forza del glutine può essere considerato grano “Top Quality".
Il grano Aureo è stato selezionato nel 2009 in collaborazione con l’azienda “Produttore Sementi Bologna”, con l’obiettivo di avere una varietà di sementi dotata di parametri tecnologici elevatissimi, come quella di essere facilmente coltivabile con il ricorso a contenuti volumi di acqua.
La sfida ambiziosa è stata vinta: il grano duro Aureo, e quindi la pasta Voiello, vanta tutto questo, materia prima di eccellenza e rispetto dell’ambiente.
 
Barilla ha voluto riconoscere la storica importanza dello Stabilimento di Marcianise e della sua pasta di punta festeggiandone i 50 anni di attività con due iniziative che guardano al futuro e alle nuove generazioni, ma senza trascurare memoria e storia: ha promosso una borsa di ricerca annuale destinata a un giovane laureato in Scienze e Tecnologie Agrarie dell’Università di Napoli Federico II, e ha supportato la realizzazione di un romanzo aziendale* che ricostruisce la storia dello Stabilimento e, con esso, un pezzo della storia d’Italia.
 
“La Fabbrica è il cuore della Barilla e le Persone ne sono l’anima, quello che avviene nei nostri luoghi di lavoro diventa alla fine una specie di magia che non si limita alla preziosa manodopera ma va ad aggiungere a ogni singolo prodotto l’insostituibile spirito delle persone che lavorano con passione.” Luca Barilla, Vice Presidente del Gruppo Barilla.

CLOSE