Close

Non solo sfida tra giovani chef: con il Pasta World Championship Barilla celebra la regina della tavola a 360°

La pasta è una passione che parla tutte le lingue del mondo, in grado di ispirare e mettere d’accordo gusti e abitudini a tavola di persone diverse. Merito della sua versatilità, del suo equilibrio nutrizionale e della sua capacità di essere ambasciatrice universale di salute, benessere e gioia.
Da questa consapevolezza e dalla volontà di valorizzare ancora più attivamente la cultura conviviale “senza confini” della pasta, nasce il Barilla Pasta World Championship, manifestazione internazionale giunta quest’anno alla settima edizione: l’evento si è svolto il 24 e il 25 ottobre alla Pelota di Milano – vecchio campo da gioco nel cuore di Brera, trasformato oggi in una location polifunzionale – dove 18 giovani chef under 35, provenienti da altrettanti Paesi del mondo, si sono sfidati in cucina per il titolo di Master of Pasta. Per la prima volta, inoltre, il Campionato Mondiale della Pasta promosso da Barilla si è tenuto in occasione della Giornata Mondiale della Pasta, che si celebra in tutto il mondo il 25 ottobre.

 
Barilla Pasta World Championship: un evento culinario a 360°

Il Barilla Pasta World Championship, però, non è solo una gara tra giovani promesse della cucina. È anche, e soprattutto, un evento culinario internazionale a 360° che parte da una considerazione: la pasta è un alimento dalle eccellenti proprietà e, cucinata con prodotti freschi e locali di qualità, può rappresentare molto più di un mero pasto. É una passione, un invito a rallentare e a godersi salutari momenti di felicità.
 
Quest’anno, infatti, la manifestazione ha voluto celebrare tutto questo al motto di “Eat Positive”, promuovendo un approccio all’alimentazione sereno, equilibrato e nutriente nel rispetto del benessere e della qualità degli ingredienti. Lo dimostrano anche i tre Master Talk che si sono alternati alle gare tra gli chef, e dedicati proprio ad approfondire i temi della bellezza nel cibo, del benessere e della sostenibilità.
Nel corso di questa settima edizione, inoltre, Barilla ha ufficialmente lanciato a livello globale la sua nuovissima linea ai legumi, creata interamente con farina di lenticchie rosse e farina di ceci. I legumi migliorano la fertilità naturale del suolo e hanno una impronta di carbonio molto bassa perché necessitano di pochi fertilizzanti per crescere. Ecco perché questi prodotti non sono soltanto una fonte preziosa di proteine, ma anche alimenti eco-friendly, a bassissimo impatto ambientale: in linea con la missione Barilla “Buono per Te, Buono per il Pianeta”.
 

Barilla Pasta World Championship 2018: Carolina Diaz è il nuovo Master of Pasta

Se nel 2017 a conquistare il palato dei giudici era stata la carbonara di mare di Accursio Lotà, italiano in forze in California, quest’anno a convincere la giuria – composta dagli chef stellati Michelin Lorenzo Cogo, Viviana Varese, Luigi Taglienti e Holger Stromberg, dall’artista e fotografa Brittany Wright, e dal giurato speciale Davide Oldani – è stato il rivisitato spaghetto al pomodoro dell’americana Carolina Diaz, prima donna in assoluto a vincere il titolo di Master of Pasta Barilla.
Suo il piatto che ha maggiormente incarnato l’invito all’Eat Positive, capace di stimolare, in modo creativo, un approccio positivo e sano all’alimentazione.

Sono veramente onorata di essere la nuova Master of Pasta. Ho cercato l’equilibrio fra semplicità e personalità per rivisitare il mio spaghetto al pomodoro, un piatto così tipicamente italiano! ha dichiarato al termine della gara. Prima di lei il titolo è stato vinto da chef provenienti dagli Stati Uniti (2017), Slovenia (2016), Turchia (2015), Svizzera (2014), Sudafrica (2013) e Giappone (2012).    
È un orgoglio per me essere la prima donna a vincere questo titolo, le donne riscuotono sempre più successi ed è fondamentale che il nostro lavoro venga riconosciuto a livello mondiale”.
Con il Pasta World Championship "vogliamo incoraggiare la nuova generazione di chef talentuosi ad esprimersi attraverso la pasta, ispirando gli amanti del cibo in tutto il mondo a mangiare in modo positivo e sano" spiega Raffaele Daloiso, Chief Marketing Officer di Barilla.

E per quest’anno, la missione è stata ampiamente compiuta. L’appuntamento è al 2019!

CLOSE