Close
Domenica, 1 Aprile, 2018

CODICE DI AGRICOLTURA SOSTENIBILE BARILLA

CODICE DI AGRICOLTURA SOSTENIBILE BARILLA
 
Aprile 2018
 

1. Introduzione: Buono per Te, Buono per il Pianeta: il nostro obiettivo

 
Barilla si impegna ogni giorno per portare sulle tavole dei consumatori, ovunque nel mondo, cibo gustoso, sicuro e nutrizionalmente equilibrato, ispirato alla Dieta Mediterranea e allo stile di vita italiano. Tutto questo, restando sempre fedele a un unico modo di fare business: “Buono per Te, Buono per il Pianeta” (GYGP). L'obiettivo di Barilla da sempre è produrre e mettere a disposizione del consumatore prodotti che promuovano abitudini alimentari sane e che aiutano a vivere meglio, riducendo al contempo costantemente l'impatto delle proprie attività sull'ambiente. Questo impegno si traduce in pratica non solo grazie a tutte le donne e tutti gli uomini che lavorano nel Gruppo Barilla, ma anche grazie alla collaborazione aperta, trasparente e premurosa con le comunità in cui Barilla opera  oggi e in cui opererà domani.
 
Questa forte identità si traduce anche nel desiderio dell'azienda di contribuire allo sviluppo sostenibile delle comunità e del Pianeta, in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, ed è espressione della scrupolosa attenzione  per la qualità di prodotti e processi.
 
Un altro obiettivo fondamentale per il Gruppo Barilla è garantire la sostenibilità a livello dell'intero ciclo di vita di tutti i prodotti. Ciò significa garantire una filiera sostenibile dal campo alla tavola, dal punto di vista economico, sociale e ambientale.
 
Da sempre Barilla stabilisce rapporti di lavoro diretti e duraturi con i fornitori di materie prime, fondati sul dialogo e sulla trasparenza. Barilla fissa, tra le altre cose, requisiti chiari in merito alla qualità eccellente delle materie prime, e alla stretta osservanza dei principi etici e di sostenibilità. I parametri fondamentali che applichiamo nel selezionare le nostre materie prime agricole sono l'eccellenza della qualità e il rispetto per i diritti umani e per l'ambiente.
Il nostro impegno per una filiera sostenibile delle materie prime è delineato all'interno del presente Codice di Agricoltura Sostenibile Barilla.

 

2. Il Codice di Agricoltura Sostenibile e il Barilla Sustainable Farming
 

Facendo tesoro dei principi che orientano il nostro modo di fare business (“Buono per Te, Buono per il Pianeta”), Barilla ha deciso di creare un Codice che raccoglie le pratiche messe in atto da Barilla con i propri fornitori di tutte le Materie prime strategiche.

Il Codice di Agricoltura Sostenibile Barilla, noto anche con l'acronimo inglese SAC (Sustainable Agriculture Code), definisce il nostro concetto di Agricoltura Ssostenibile e le relazioni tra Barilla e i propri Fornitori all'insegna della sostenibilità.
 
Il Barilla Sustainable Farming (BSF) è invece il sistema sotto la cui egida sono creati tutti i progetti, al fine di garantire l'applicazione del Codice di agricoltura sostenibile per l'acquisto delle materie prime strategiche del Gruppo. Il BSF promuove sistemi di coltivazione più efficienti al fine di ottenere prodotti agricoli sicuri e di alta qualità, che tutelino e migliorino l'ambiente e le condizioni sociali ed economiche degli agricoltori.
 
Queste pratiche possono essere acquisite grazie a nuovi “Barilla Rules and Tools”, ovvero  nuove regole e nuovi strumenti, o a sistemi  già in uso evitando complessità lungo la filiera , in particolare per gli agricoltori.
 
 
Materie prime strategiche: grano duro e semola, grano tenero e farina, segale e farina di segale, pomodori e derivati, oli vegetali, uova. Rappresentano oltre l'80% dei volumi complessivi di materie prime acquistate dall'azienda.
 
Il Codice stabilisce una metodologia di lavoro applicabile alle relazioni “business to business”, in linea con il Codice Etico di Barilla, consultabile sul sito www.barilla.com.
 
 
Il Codice di Agricoltura Sostenibile Barilla si basa sui seguenti principi:

  1. Migliorare l'efficienza e la competitività del sistema di agricolo
  2. Agire con integrità, applicando il Codice Etico Barilla
  3. Ricercare la qualità e la sicurezza alimentare
  4. Ridurre l'impatto sull'ambiente
  5. Credere nell'ascolto e nella collaborazione per un miglioramento continuo

 
Eventuali non-conformità devono avere carattere temporaneo e devono essere affrontate e risolte nel contesto di un piano di sviluppo, o accettate come eccezione da Barilla.

 

1. MIGLIORARE l'efficienza e la competitività del sistema di AGRICOLO

Barilla crede fermamente che l'efficienza in agricoltura sia il punto di partenza fondamentale per lo sviluppo di una filiera sostenibile. L'efficienza assicura infatti la competitività a tutti gli operatori del settore, migliorando gli impatti a livello sociale, ambientale ed economico.
Barilla monitora costantemente le proprie catene di fornitura, analizzando e approfondendo le caratteristiche e le problematiche al fine di generare vantaggi per tutti gli attori della filiera, nel rispetto dei principi già menzionati.
Per far questo, Barilla sviluppa strumenti innovativi per i propri fornitori nel settore agricolo, puntando l'attenzione sull'ottimizzazione e il miglioramento dei seguenti tre pilastri fondamentali:
 

  • Ambiente: l'obiettivo è di sviluppare una più profonda coscienza del vantaggio competitivo derivante dall'applicazione di azioni meno impattanti sull'ambiente. Gli strumenti realizzati da Barilla (come il Decalogo per la Coltivazione Sostenibile del Grano Duro di Qualità e granoduro.net®) puntano sulla riduzione ed ottimizzazione dell'utilizzo dei fattori produttivi, assicurando migliori risultati, migliorando il valore della produzione e riducendo l'impatto complessivo delle attività agricole sulle componenti ambientali.

 

  • Sociale: grazie all'applicazione di sistemi appositamente concepiti dall'azienda e dalla costante formazione offerta agli agricoltori, Barilla lavora sul problema della riduzione degli scarti, sul miglioramento della qualità per una valorizzazione del prodotto, sulle problematiche di sicurezza alimentare.

 

  • Economia: grazie a un approccio innovativo, Barilla desidera creare valore aggiunto per tutti i fornitori all'interno della filiera. Per questo pilastro, gli obiettivi di utilizzo degli strumenti sono:
    • Ottimizzazione dell'utilizzo dei fattori produttivi;
    • Riduzione degli scarti;
    • Migliore valorizzazione della produzione (Quantità e Qualità);
    • Riduzione dei costi per gli agricoltori.

 

2. INTEGRITÀ

 
Il Codice Etico di Barilla definisce il contesto e gli strumenti per fare business con integrità ed è disponibile pubblicamente sul sito di Gruppo.
Tutte le relazioni di Barilla con gli stakeholder sono portate avanti, a tutti i livelli, con correttezza, integrità, lealtà e reciproco rispetto, nella convinzione che un dialogo chiaro, trasparente e puntuale costituisce un asset fondamentale per l'Azienda.
 
Il Codice Etico è vincolante per ciascun dipendente Barilla, per i collaboratori esterni, i consulenti, i fornitori e i clienti; ciascuno di loro è tenuto ad accettare esplicitamente e a rispettare il Codice. Ai fornitori è inoltre richiesto di agire sempre in maniera coerente con i principi generali del Codice, al fine di praticare un modello di produzione eticamente responsabile.
 
L'esecuzione di contratti e incarichi di lavoro avviene in conformità agli accordi stipulati tra le parti.
Al fine di assicurare una gestione corretta ed equa delle relazioni contrattuali, Barilla si astiene dallo sfruttare la propria posizione dominante nei rapporti con i fornitori; inoltre, Barilla si impegna a garantire informazioni accurate ed esaustive a ciascun dipendente e a eventuali terzi coinvolti nei contratti menzionati.
 
Barilla privilegia i contratti a lungo termine, ove possibile, per contribuire ad assicurare un reddito più stabile agli agricoltori, così da poter pianificare colture sostenibili in termini di qualità, sicurezza alimentare e impatto ambientale. In particolare, nelle relazioni con gli agricoltori, Barilla:

  • fornisce, ove necessario e/o possibile, formazione e assistenza per garantire migliore qualità, sicurezza alimentare e minore impatto ambientale dei prodotti agricoli;
  • sostiene una politica dei prezzi trasparente, fornendo agli agricoltori un prezzo o un meccanismo di fissazione del prezzo chiaro, che consenta loro di pianificare meglio la propria attività;
  • punta alla qualità, incoraggiando gli agricoltori a raggiungere e mantenere elevati standard di qualità.

 
CONTRATTI SCRITTI
Qualsiasi contratto tra partner commerciali deve essere registrato per iscritto e non vi deve essere distinzione tra accordi formali e informali. I contratti scritti devono riportare dettagliatamente tutti i punti concordati, dai termini e dalle condizioni di vendita generali, fino alle clausole per attività congiunte, riesami del contratto e procedure per la sospensione o la cessazione della collaborazione. Qualsiasi contratto scritto deve essere conforme alla legge vigente, deve far riferimento al Codice Etico di Barilla e deve essere firmato da tutte le parti contraenti.
 
VERIFICA DELLA CONFORMITÀ E RISOLUZIONE DI CONTRATTI
Il Gruppo Barilla si riserva il diritto di verificare l'aderenza dei fornitori ai principi contenuti nel Codice. Il Gruppo Barilla si astiene dallo stringere rapporti commerciali con soggetti che non accettano le condizioni del presente Codice. Qualora il Gruppo Barilla venga al corrente di eventuali azioni o condizioni non conformi al presente Codice, potrà richiedere che siano adottate misure correttive e si riserva in ogni caso il diritto di risolvere anticipatamente il contratto.
 
ISPEZIONI
Barilla ha il diritto di condurre senza preavviso ispezioni dei fornitori e delle relative prassi commerciali nell'intera filiera. Ogni fornitore è inoltre responsabile del monitoraggio degli stabilimenti dei propri subfornitori utilizzati nella produzione per Barilla. In caso di non conformità, Barilla richiederà azioni correttive e si riserva in ogni caso il diritto di risolvere anticipatamente qualsiasi contratto.
 
 
 

3. QUALITÀ E SICUREZZA ALIMENTARE

 
Eccellenza della qualità e sicurezza alimentare dei prodotti Barilla sono la nostra missione.
Nello specifico settore in cui opera Barilla, “garantire qualità” significa assicurare la fornitura di prodotti sicuri, dal gusto eccellente, che contribuiscono a una dieta bilanciata dal punto di vista nutrizionale. 
 
Barilla si impegna inoltre nel seguire l'evoluzione dei temi inerenti la Qualità e la Sicurezza alimentare, al fine di anticipare le nuove tendenze e sfruttare ulteriori opportunità di miglioramento della qualità.
Un prerequisito fondamentale per qualsiasi prodotto alimentare è la garanzia di sicurezza per la salute delle persone che lo consumano.  Per questa ragione è indispensabile, durante la fase di progetto, sviluppare prodotti che siano intrinsecamente sicuri, e assicurare sistematicamente la protezione da rischi di contaminazione derivanti da materie prime, materiali di confezionamento, sistemi e processi di produzione e distribuzione (dal campo alla tavola). Nel caso in cui la ricerca non sia ancora in grado di fornire risposte esaustive a determinate tipologie di rischio, per via della natura progressiva del lavoro stesso di ricerca, Barilla adotta il principio di “precauzione”.
 
Gli ingredienti devono essere conformi alle leggi vigenti e non devono costituire un rischio per i prodotti. A tal fine è essenziale sottoporre ciascuna catena di fornitura a una valutazione dei rischi, per privilegiare quelle che presentano il minor rischio.
 
Gli ingredienti devono provenire da fornitori approvati, certificati, controllati e periodicamente valutati. 
 
Barilla adotta una politica di integrazione efficace con i fornitori, basata su una relazione chiara e trasparente, che mira a soddisfare i propri requisiti di affidabilità e garanzia di fornitura. 
Per quanto riguarda i propri fornitori, Barilla si impegna a:
- Stimolarli a implementare azioni volte a migliorare la gestione dei processi al fine di raggiungere l'eccellenza;
- Motivarli incanalando le loro conoscenze e il loro spirito imprenditoriale nella ricerca di innovazione tecnologica e ottimizzazione dei costi;
- Informarli in maniera chiara e trasparente dei requisiti e delle specifiche richieste di Barilla, fornendo feedback sui criteri e sulla valutazione della loro fornitura e affidabilità.
 
Per tutte le procedure e politiche visitare la sezione “COSA FACCIAMO” sul sito www.barillagroup.com
 
 
 

4. AMBIENTE E MIGLIORAMENTO CONTINUO

 
L'unico modo che conosciamo di fare business è radicato nella cura per il benessere attuale e futuro delle Persone, del Pianeta e dell'Azienda, espressa in tutto ciò che facciamo, dal campo fino alla tavola; facciamo tutto questo incentivando le collaborazioni con le comunità in cui operiamo, all'insegna dell'apertura, della trasparenza, e della stessa cura che mettiamo in tutti i nostri prodotti.
Barilla richiede a fornitori, partner commerciali, agenti, subfornitori, venditori e a tutti gli altri collaboratori di rispettare integralmente l'ambiente e di assicurare la conformità a tutte le leggi e a tutti i regolamenti vigenti a livello locale e internazionale nei paesi di produzione e di consegna dei prodotti.
Per quanto riguarda la catena di fornitura delle materie prime strategiche, per le quali è previsto obbligatoriamente il rispetto del presente codice, Barilla richiede, ove possibile, a tutti gli attori lungo la filiera, di adottare e rispettare i seguenti principi:
 

  • Buone pratiche agronomiche: “l'applicazione delle conoscenze disponibili per l'utilizzo delle risorse naturali in modo sostenibile ai fini della produzione di prodotti agricoli alimentari e non, sicuri, nel rispetto dell'essere umano, garantendo al contempo redditività economica e stabilità sociale” (FAO, Buone Pratiche Agricole, giugno 2002).
  • Sviluppo agricolo e rurale: Barilla incoraggia l'adozione delle buone pratiche agronomiche e l'utilizzo di specifici strumenti al fine di migliorare l'efficienza della fase agricola. Ciò migliora la competitività degli agricoltori grazie agli aumenti delle rese e dei ricavi, per esempio.  Esempi di questi strumenti sono il “Decalogo per la Coltivazione Sostenibile del Grano Duro di Qualità ” e il DSS (sistema di supporto alle decisioni) “granoduro.net® ”.
  • Gestione dei fattori produttivi: la fertilità del suolo può essere ripristinata utilizzando fertilizzanti presenti in commercio, e le piante si possono proteggere contro lo stress biotico con specifici pesticidi; tuttavia, la gestione di buone pratiche agronomiche, compresa la rotazione favorevole delle colture, aiuta a ridurre l'utilizzo di fertilizzanti e pesticidi. Tale modo di operare riduce i costi per gli agricoltori, abbassando al contempo gli impatti sull'ambiente.
  • Protezione e miglioramento della qualità del suolo: proteggere e conservare il suolo e l'acqua per le future generazioni e i futuri raccolti utilizzando tecniche adeguate e a basso impatto. Dissodamento del terreno ed erosione rimuovono le sostanze nutritive e riducono la sostanza organica nel suolo, elementi essenziali per la crescita di qualsiasi coltura.
  • Programmi per la conservazione delle acque: ovunque le colture abbiano un impatto importante sulla disponibilità di acqua (per es.: la coltivazione del grano duro con impianti di irrigazione), Barilla partecipa a progetti di ricerca e di innovazione tecnologica, in collaborazione con università, centri di ricerca e altre aziende private, con l'obiettivo di sviluppare sistemi per migliorare l'efficienza dell'irrigazione, al fine di ridurre il consumo di acqua. L'attenzione è rivolta in particolare all'acqua di superficie e sotterranea.
  • Biodiversità: sostenere le rotazioni favorevoli tra colture, per ridurre le monocolture e tenere alta la biodiversità nel suolo. Investire nello sviluppo di nuove varietà adatte a ciascuna zona colturale.
  • Perdite di prodotto: Barilla riconosce che le perdite sono spesso causate dall'assenza presso gli agricoltori di standard, pratiche e contratti chiari. Barilla pertanto supporta l'adozione di buone pratiche agronomiche e l'utilizzo di specifici strumenti al fine di consentire un allineamento con le esigenze di Barilla ed evitare perdite di materie prime. Barilla supporta inoltre l'utilizzo di standard di qualità e di sicurezza alimentare e di contratti di semina chiari, ovunque possibile, stimolando e sostenendo l'adozione dell'agricoltura di precisione.
  • Protezione e rispetto del benessere degli animali: Barilla è consapevole che gli animali sono esseri senzienti e riconosce che il Benessere Animale comprende sia il loro benessere fisico e mentale, sia la loro capacità di esprimere comportamenti specie-specifici. Il ricovero e la gestione appropriati degli animali da allevamento devono rispettare le esigenze degli animali, in coerenza con le seguenti cinque libertà:

- Libertà dalla fame e dalla sete;
- Libertà di avere un ambiente fisico adeguato;
- Libertà dal dolore, da lesioni e da malattie;
- Libertà di manifestare le proprie caratteristiche comportamentali specie-specifiche;
- Libertà dalla paura e dal disagio.
 
Il BSF si basa sul metodo LCA ( Analisi del Ciclo di Vita) come  strumento ufficiale per misurare gli impatti dei diversi sistemi di produzione e viene impiegato per identificare possibili soluzioni e per monitorarne l'efficacia.
La valutazione del ciclo di vita (LCA) è un metodo di analisi degli impatti ambientali associati a tutto il sistema produttivol , che comprende l'intera filiera in tutte le sue fasi, dall'acquisizione o produzione della materia prima da fonti naturali, fino al fine vita.
 
Con un elenco di priorità stabilito in base ai volumi acquistati per Paese, Barilla porta avanti progetti per migliorare tutti questi principi. I progetti in cui è impegnata Barilla e i relativi risultati sono consultabili interamente  nel rapporto di sostenibilità del Gruppo, disponibile su www.barillagroup.com
 
 
 
 
 

5. Credere nell'ascolto e nella collaborazione per un miglioramento continuo

La sostenibilità delle produzioni agricole nel lungo termine è un processo in continuo divenire, perseguito con il contributo di tutti. Stakeholder a tutti i livelli (Università, ONG, Governi, Associazioni di agricoltori, enti) partecipano attivamente al processo, portando alla luce potenziali minacce e trovando nuove opportunità e soluzioni.
Per questi motivi il piano d'azione GYGP di Barilla è un piano aperto a ogni contributo, che viene aggiornato ogni anno grazie al dibattito aperto con tutti gli interlocutori; il sistema BSF (Barilla Sustainable Farming) si basa quindi sulla condivisione degli obiettivi e dei problemi, al fine di produrre vantaggi per tutte le parti interessate, con l'obiettivo di migliorare e far crescere le relazioni commerciali.
 
Per la catena di fornitura delle materie prime strategiche, per le quali è prevista l'obbligatorietà di questo codice, Barilla applica i seguenti principi:

  • Coinvolgimento di un partner esterno strategico (principalmente Università);
  • Dibattito aperto con le ONG pertinenti;
  • Condivisione di know how e messa a disposizione di dati e risultati (per es. il Decalogo per la Coltivazione Sostenibile del Grano Duro di Qualità , e la pubblicazione di strumenti e risultati);
  • Sostegno agli agricoltori nell'adattare le regole generali alla situazione locale;
  • Disponibilità di strumenti moderni e semplici, per facilitare il processo di D&I e in particolare l'inclusione nella più ampia gamma di fornitori.

 
Tutti i contratti tra partner commerciali traggono vantaggio dalla condivisione di conoscenze e competenze tra tutte le parti contraenti e tutti gli stakeholder coinvolti.
Tale collaborazione mira inoltre a ottenere l'efficienza nella catena di fornitura e a ottimizzare i processi di produzione al fine di creare valore per i consumatori.