Close

Buono per Te, Buono per il Pianeta: quando l’innovazione fa bene a 360°

Definire l'innovazione è un esercizio complesso che chiama in causa dimensioni economiche, tecnologiche e sociali. Nel caso delle imprese vuol dire introdurre nuovi sistemi, tecniche e metodi di produzione al fine di modificare radicalmente, e in meglio, processi, prodotti e servizi per clienti e consumatori. Il tutto facendo attenzione a che l’innovazione, qualunque forma assuma, introduca vantaggi reali e quantificabili. Ed è precisamente ciò che innovare significa per Barilla. Ovvero realizzare appieno la missione Buono per Te, Buono per il Pianeta adottando nuove tecnologie, materie prime e processi per offrire ai consumatori prodotti sempre più buoni e naturali nel rispetto dell’ambiente. Per avere un’idea: lavorando sul miglioramento delle tecniche e delle materie prime dal 2010 l’azienda ha avviato una vera e propria rivoluzione del benessere che ha portato al miglioramento dei valori nutrizionali di ben 180 prodotti da forno.
Risultato? Quasi 3mila tonnellate di grassi e circa 1.300 di sale in meno con l’aggiunta di molte più fibre, -2,5% di grassi totali nella categoria merende e una riduzione dell’uso di grassi saturi fino al 59% nella medesima categoria.
 
Tutti miglioramenti quantificabili che contribuiscono concretamente al benessere alimentare dei consumatori. Questo modo responsabile di intendere l’innovazione è una sfida quotidiana che richiede alle imprese come Barilla impegno, tenacia e lungimiranza. Impegno, nel supportare tutte le fasi necessarie all’innovazione di prodotto; tenacia, per puntare al miglioramento nutrizionale con caparbietà anche per anni interi. E, infine, lungimiranza, per non smettere mai di investire in ricerca e sviluppo a 360°.
La pasta sana, innovativa e stampata in 3D
La lungimiranza è quella che serve a considerare la leadership di Barilla nel mercato globale della produzione della pasta con ben 1 milione di tonnellate prodotte ogni anno, non come punto di arrivo ma come spinta a offrire sempre il meglio ai consumatori. In quest’ottica si legge la continua ricerca di più sane materie prime e più etiche lavorazioni che danno vita a nuovi formati di pasta integrale, gluten free e bio. Senza dimenticare la tradizionale pasta di semola di grano duro, vera evergreen nelle dispense di tutto il mondo: Barilla continua a perfezionarla alla ricerca della massima qualità. La ricerca di soluzioni all’avanguardia è ciò che spinge a studiare da vicino potenzialità e possibili usi delle più avanzate tecnologie, attitudine che ha portato Barilla a presentare nel 2016 il primo prototipo al mondo di stampante 3D per la pasta. Nonostante la produzione in serie di questo nuovo strumento sia ancora lontana, l’azienda non smette di esplorare e continua a lanciare iniziative ad hoc. Ad esempio il progetto BluRhapsody, per ristoranti e servizi di catering di alto livello: formati di pasta unici e stampati in 3D vengono offerti agli chef affinché li usino per creare piatti originali e sempre con materie prime di pregio. E ancora Smart Pasta, contest promosso insieme a Desall, piattaforma leader di design e open innovation, che nel 2017 ha premiato l’innovatività proposta dalla community nazionale e internazionale di designer, architetti, ingegneri e creativi chiamata a ricercare nuovi formati di pasta da sviluppare con la tecnologia 3D.
Buono per te: le merende innovative Mooncake Pan di Stelle e Pane + cioccolato
La tenacia, invece, è quella che ha portato alla creazione delle merende innovative Mooncake Pan di Stelle e Pane + cioccolato del Mulino Bianco. Nel caso del Mooncake, merenda artigianale tipica della tradizione giapponese cui Barilla si è ispirata per il suo prodotto, sono serviti ben 10 anni di ricerca e il nuovo metodo della doppia cottura a vapore a pressione ambiente per offrire alle persone la merenda perfetta in gusto, calorie e valori nutrizionali. E la tradizione si è (r)innovata pure a livello di immagine: la stella iconica del brand viene decorata sui Mooncake con una stampante 3D. Stesso traguardo raggiunto con Pane + cioccolato. È stata necessaria una gestazione di 2 anni tra ricettazione, adattamento e test delle linee produttive e start-up per coniugare al meglio le caratteristiche di pane e cioccolato.
Buono per il Pianeta: il rispetto per l’ambiente prima di tutto
Ci sono tutte, impegno, tenacia e lungimiranza, infine, nell’assumersi la responsabilità etica e sociale di contribuire alla protezione ambientale grazie all’innovazione tecnologica, strumentale e di processo. 
Barilla porta avanti questa missione a 360° lavorando attivamente, ad esempio, su tutta la filiera della produzione della pasta: promuove coltivazioni sostenibili e l’ottimizzazione delle tecniche agricole e da più di 25 anni sviluppa nuove e più sostenibili varietà di grano duro rigorosamente no OGM. Soprattutto lavora per ridurre significativamente l’impatto ambientale dei propri stabilimenti produttivi raggiungendo, anche in questo caso, vantaggi reali e quantificabili: il solo stabilimento produttivo di Cremona in sette anni ha ridotto del 10% le emissioni di CO₂ e del 36% di consumi idrici. Per Barilla innovare significa, in buona sostanza, non accontentarsi mai: perché Buono per Te, Buono per il Pianeta è la missione più importante di tutte.
Per saperne di più
Viaggio nelle merende Mulino Bianco: innovazione di prodotto, qualità e miglioramento nutrizionale continuo 
L’industria che non ti aspetti: 10 storie di innovazione secondo Barilla 
Barilla lancia la nuova Linea BIO di Mulino Bianco  
CLOSE